< Torna alla home
Licenza Creative Commons
Stampa l'articoloStampa l'articoloInvia via mailInvia via mail

Usciti, forse, da un numero definito di sfumature di grigio, dalla moda al design ritroviamo finalmente il colore, che diventa frammentato.

Così le teste delle più patinate modelle al mondo subiscono l’oramai tanto amato degradè. Nuance velate si rincorrono anche in altri ambiti. Il premio come migliore designer 2014 va al giovane design giapponese Jo Nagasaka che ha disegnato per Established & Sons la collezione IRO: una serie di mobili dai colori vibranti e in gradazione, realizzati mediante l’utilizzo di resina versata su doghe di legno massiccio che donano un effetto tridimensionale.


Collezione IRO  - Design Jo Nagasaka per Established & Sons  

Anche Jean Nouvel, pluripremiato architetto di fama internazionale, espone fino al 31 maggio a Londra nella galleria Gagosian, Triptyques. Un’opera composta da tre pannelli a specchio declinati in sei combinazioni, realizzati in differenti gradazioni di colore che va dall’arancio chiaro a quello scuro: composizioni che non sono solo decorative e che rivelano quello che sta intorno attraverso la prospettiva, gli oggetti e la luce.          

Passaggi fluidi di colore: un caso?

Non si direbbe, viste le produzioni proposte dal mondo del Design: poltrone, divani, tavoli, sedie e accessori e perfino rivestimenti murali rincorrono gradazioni di colore

Sarà anche una volontà di stupire e incuriosire il pubblico, ma dietro questa voglia dilagante in tutto il mondo, c’è il grande desiderio di ritrovare un cammino, forse la possibilità di non essere etichettati in uno spazio definito e che va oltre le apparenze.

Le sfumature sono belle, catturano l’attenzione e ci fanno sognare. La natura continua a stupirci con le infinite nuance del mare, cosi come i colori dell’autunno. E mille potrebbero essere gli esempi. Forse ce lo siamo dimenticati, ma le sfumature fanno parte della nostra vita! 

 

Triptyques – Jean Nouvel




Crediti: 

Ph @Colin Streater  - Collezione IRO  Design Jo Nagasaka per Established & Sons 

Articolo precedente Articolo successivo